Crostata con crema e frutta fresca



E' noto ai più ma soprattutto al mio compagno, che quando mi trovo al supermercato, il mio reparto preferito è quello della frutta. Drizzo sempre le antenne perchè possono esserci novità e cose strane che non ho mai provato. Il reparto frutta esotica è quello in cui staziono per più tempo, concentrata come uno scacchista russo esamino tutto, ma avendo provato già un po' di cose (tra quelle commerciabili da noi, s'intende) oramai è difficile sorprendermi... ma non impossibile!
Questo preambolo è tutto dedicato alla felicità che ho provato nel trovare... la carambola!
La carambola è un frutto oblungo, di colore giallo intenso. Se tagliata a fette rivelerà una splendida forma a stella, ecco perchè è molto usata soprattutto a scopo decorativo per dolci e cocktails.
Devo confessarvi che il sapore lascia un po' a desiderare, non è molto zuccherino, ha un retrogusto di clorofilla che lo rende molto, passatemi il termine, "verduroso", ma è comunque molto fresco e succoso, ecco perchè secondo me si affianca bene alla crema pasticciera o a frutta molto dolce come i datteri o le banane.
Unendo queste intuizioni, o solo perchè avevo tanta frutta da consumare, ho deciso di preparare una crostata con crema e frutta fresca, eccovi la ricetta.

Brownies marmorizzati


Comincia a fare troppo caldo per tenere nascoste in giro tavolette di cioccolata per quei raptus improvvisi di "voglia di dolce". Usiamole per preparare questi squisiti brownies, resi ancora più golosi da una crema bianca al formaggio. E' un dolce perfetto per la colazione, al pomeriggio, a mezzanotte, insomma sempre! Conservateli in frigo, ma lasciate che tornino a temperatura ambiente prima di mangiarli.
Clicca sul titolo per leggere la ricetta...

Festa della mamma 2015: cupcakes alla rosa e limone


Le occasioni speciali come la Festa della Mamma sono da cogliere al volo se si vuole sperimentare qualcosa di particolare, certo potremmo essere vittime di un clamoroso flop, ma per quanto mi riguarda il rischio è più stimolante di una ricetta ipercollaudata.
Quindi mi sono armata di pasta di zucchero, ho messo il naso nella mia collezione di attrezzi e ne ho tirato fuori un calco da cameo, con impressa una bella rosa antica in pieno stile ottocentesco.

Lo so che lo dico sempre, ma realizzare questi topper per cupcakes non è affatto difficile, bisogna solo prenderlo come un gioco e sfoderare tutto il gusto per il cake design di cui siamo capaci.
Se ci sono riuscita io che imparo da autodidatta e senza frequentare corsi, potete farcela anche voi!
Abbiamo deciso di preparare un dolce da damine dell'ottocento? Bene, non dobbiamo temere le balze, i ricci, i fiocchi e tutte le rose di questo mondo!
In abbinamento al topper ho scelto una semplice cupcake al limone aromatizzata alla rosa.
Vediamo come procedere... clicca sulla foto per vedere la ricetta completa.

Tartufini al cacao e fagioli azuki


I fagioli azuki contengono tantissimo ferro, la più alta quantità tra i tipi di fagioli che conosciamo, è per questo che tendo a comprarli visto che mangio pochissima carne. Ma i fagioli azuki sono anche usatissimi in oriente per i dolci, in particolare per il ripieno dei mochi, tipico dolcetto giapponese.
Tutto questo stuzziacava non poco la mia fantasia culinaria, e accantonata qualunque possibilità di preparare con le mie mani i mochi, mi sono chiesta se fosse possibile fare dei tartufini. Ebbene, è possibile! Eccoli qua, senza burro, senza panna, solo fagioli, cacao e zucchero. Ottimi per un dopo pranzo speciale, accompagnati dal caffè o un bicchierino di rum.

Muffin integrali al farro, noci e cioccolato fondente


Si, il mio amore per la farina integrale e per le farine "alternative" (passatemi il termine troppo generico) continua! Un amico mi ha regalato a Pasqua dell'ottimo farro biologico e della farina di farro e... pensate un pò... eccovi bell'e pronta una ricetta che vi permetterà anche di riciclare il cioccolato delle uova. A me praticamente avanza ancora tutto!

Cupcakes pulcini di Pasqua


Buona Pasqua a tutteeeeeee!!!
Davvero, stavolta rischiavo di non farcela a postare (è come un dejà-vu, credo di averlo già detto un centinaio di volte prima di oggi!), ad ogni modo eccomi qua con una semplice cupcake alla vaniglia, morbida e profumata, sormontata da un nido cioccolatoso e dei simpatici pulcinotti in pasta di zucchero.
Con le cupcake e il frosting si fa presto, ma i pulcini è necessario prepararli un giorno prima.

Carrot cake integrale al miele e frutta secca


Mi sono regalata da poco uno stampo per ciambella, ormai in commercio ce ne sono di bellissimi e almeno uno in casa bisogna proprio averlo. Il problema è che una volta acquistato non si resiste, è obbligatorio provarlo subito!
Ho deciso allora di preparare una ciambella super salutista ma ricchissima di bontà, niente zucchero ma miele, niente farine raffinate, ma un'ottima farina integrale, tante carote e mandorle, nocciole e noci, ottima per tutti e perfetta anche per chi soffre di diabete.
Una torta che può essere mangiata senza rimorsi, rustica e profumata, perfetta con una tazza di caffè americano o meglio ancora di orzo.
Date un'occhiata alla ricetta!
Clicca sul titolo per visualizzare la ricetta completa...

New York Cheesecake con fragole.


Prima ancora che uscisse in edicola Love Bakery di DeAgostini, mi è stato gentilmente inviato un "promo" contente il primo numero della collana e alcuni regali fantastici che vi mostrerò in seguito.
Mi ero ripromessa di testare una delle ricette del fascicolo il prima possibile, ma dato che sono una ritardataria cronica, ce l'ho fatta solo ora. Però sono riuscita a fare una cheesecake (udite, udite, la mia prima cheesecake) buonissima, deliziosa, golosa. Insomma, sto già pensando a rifarne un'altra al più presto sperimentando un nuovo gusto. 
Love bakery è una pubblicazione straordinaria, che spazia dal dolce al salato con grande creatività, regalando inoltre, per ciascun fascicolo, degli attrezzi di ottima qualità, con un rapporto qualità-prezzo bilanciato.
Vi regalo la ricetta della cheesecake alla Newyorkese, ovvero cotta in forno, presa direttamente dal primo numero, con una variante: una copertura di fragole fresche e marmellata al fico d'india fatta in casa da mammà. Munitevi di uno stampo tondo a cerniera del diametro di circa 20/23 cm e date un'occhiata agli ingredienti.
Ah, quasi dimenticavo! E' un dolce perfetto per prendere all'amo quei golosacci dei nostri papà, tra poco è la loro festa, quale regalo migliore che un dolce fatto con le nostre mani?
Clicca sul titolo della ricetta per continuare a leggere...

Crumb cake integrale al rabarbaro


Una sbriciolata dal sapore avvolgente e pieno, un vero e proprio comfort food con un ingrediente di stagione tutto speciale: il rabarbaro!
Ottima al pomeriggio con un tè inglese fumante, perfetta anche al mattino con buon caffè americano.
la ricetta è semplice e veloce e il sapore è impareggiabile!
Se non riuscite a trovare il rabarbaro, provate ad usare le fragole fresche o una marmellata ai frutti rossi.
Clicca sul titolo della ricetta per continuare a leggere...

Cupcakes in London: secondo reportage de Le Tortine


Ed eccomi qui, tornata da tre giorni con un mega raffreddore e tanti bei ricordi. Londra è magica, chi di voi c'è stato lo sa bene, ma è anche una città che corre veloce e bisogna essere pronti ad agganciare il suo ritmo. Stavolta la mia vacanza è durata tanto tempo, una bella settimana piena, e oltre ai luoghi meravigliosi e ai musei che ho visitato, devo constatare che: A LONDRA SI MANGIA OVUNQUE!

E' incredibile! E' una cosa che non mi è saltata agli occhi subito, nella mia prima visita non era parso così evidente, ma stavolta, a due anni dal mio viaggio precedente, ecco che mi si parano davanti ristoranti d'ogni tipo, d'ogni nazionalità, profumi invitanti che mi catturano per strada e mi incitano ad entrare!

Ovviamente, perchè opporre resistenza? Ho provato davvero di tutto, dal cibo peruviano a quello inglese, dal cibo tradizionale cinese a quello egiziano. Ho fatto scorta di stimoli, sapori e ricette e ho persino trovato un locale dove fanno un caffè a dir poco eccellente in un locale chiamato Ozone!

Ma il dovere non mi abbandona mai, e con grande spirito di sacrificio, sono andata anche stavolta in giro per cupcakerie, e con un piglio da guida Michelin, mi sono immolata solo per voi. Ecco il secondo reportage!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...